Riabilitazione e allenamento isoinerziale

Per l’allenamento e la riabilitazione iso-inerziale si utilizzano strumenti in cui la resistenza viene generata da una massa posta in rotazione. È una metodica in cui il paziente lavora contro la propria forza d’inerzia.

Questo tipo di esercizio comporta un miglioramento delle funzioni di coordinazione del corpo, sia nella fase di stiramento del muscolo (fase concentrica) che di contrazione (fase eccentrica):
comporta un carico dinamico e non costante, permettendo ai muscoli di avere uno sforzo sempre proporzionale ed evitando quindi lesioni.

È un movimento in cui la resistenza che lo strumento oppone è definita “accomodante”, in quanto la velocità del volano si adatta a seconda delle possibilità e delle capacità del paziente: oggi è molto usato anche dagli atleti per migliorare le prestazioni, ma è anche indicato per la facilitazione nelle terapie di riabilitazione e recupero funzionale, mediche e non, grazie allo sforzo cardiovascolare ridotto rispetto ad altre attività di recupero.

Il sistema permette di eseguire molteplici movimenti semplici o complessi, in catena cinetica chiusa o in catena cinetica aperta, fino alla riproduzione del gesto atletico, ottimizzando la capacità dinamica del sistema neuromuscolare alla funzione, in varie condizioni di carico dinamico.

Gli indubbi vantaggi sono:

  • lavoro funzionale
  • lavoro concentrico/eccentrico
  • possibilità di lavorare in catena cinetica chiusa o in catena cinetica aperta
  • ridottissimo spazio richiesto
  • possibilità di lavoro in ambito riabilitativo, nelle varie fasi
  • possibilità di lavoro in ambito sportivo (riatletizzazione, allenamento, prevenzione infortuni).

Resta aggiornato sulle novità e sui nostri corsi: iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti ora